| Realizzazione Terrazzo alla Veneziana e mosaici | Asin
17456
page,page-id-17456,page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,ajax_fade,page_not_loaded,,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive
Realizzazioni

Realizzazione Terrazzo alla Veneziana e del Mosaico

La decorazione pavimentale
diventa vera e propria espressione

Per Asin non esistono lavori senza una ricerca dei materiali più appropriati o dei sassi più particolari. Tutte le decorazioni vengono eseguite in opera, utilizzando la tecnica denominata “a spolvero”, trasferendo il disegno direttamente sulla stabilidura. Quando le decorazioni sono sono più complesse è prevista l’utilizzazione delle “sagome” che vengono stese sul coprifondo; dopo aver seminato il terrazzo, le sagome vengono rimosse e nello spazio da loro lasciato libero, si procede con la filettatura a mano dei particolari decorativi e la semina del granulato.

È anche una delle poche aziende rimaste che sono in grado di costruire un pavimento con i materiali antichi come il pavimento alla Veneziana con legante in “calce spenta” o il famoso pavimento “pastellone”.

Quando la forma diventa realtà

L’aspetto che contraddistingue il terrazzo alla Veneziana da qualsiasi altro pavimento esistente oggi nel mercato è che la sua realizzazione è interamente eseguita in opera. Le fasi di costruzione sono manuali e rimaste fondamentalmente inalterate nei secoli.

Sopra il fondo, si stendono sottili guaine di cartonfeltro bitumato o nylon; poi si realizza il sottofondo opportunamente preparato con calcestruzzo e armato con rete elettrosaldata; dopo averlo lasciato asciugare, si procede con la stesura della stabilidura e la conseguente semina manuale dei granulati di marmo o ciottoli di fiume; subito dopo si completa con la rullatura e la battitura dell’opera fin qui svolta. Ultime fasi sono la levigatura, la stuccatura, la lucidatura e il trattamento finale con la cera del pavimento.

La ditta Asin segue scrupolosamente tutte queste procedure per non perdere quella manualità artigiana tramandata nel tempo e che distingue il vero terrazzo alla veneziana da tanti altri pavimenti esistenti nel mercato, frutto di tecniche approssimative e sbrigative.

Terrazzo in Calce

Asin è rimasta una delle poche famiglie di terrazziere ad eseguire ancora l’antica tecnica del pavimento alla veneziana in calce.

Cocciopesto impastato con calce di ciottolo graniglia sottile semina di marmi, levigatura manuale (orsatura), stuccatura con olio di lino cotto e gesso sarti, ed oliatura finale con olio di lino crudo.

Terrazzo a legante cementizio

Posa di uno strato di coprifondo con leganti cementizi.

Posa della stabilitura formata da cemento bianco e graniglia sottile e ossidi coloranti.

Posa manuale della semina di marmi vari.

Battuta dei pavimenti con idonei attrezzi e a stagionatura avvenuta, levigatura meccanica, stuccatura e lucidatura finale.

Pavimento a tesserine

Versione più moderna del classico pavimento alla veneziana dove le tesserine tagliate a mano e di forma geometrica vengono posate una ad una manualmente. Un famoso esempio di pavimento a tesserine è quello realizzato dall’Architetto Scarpa nel negozio Olivetti in Piazza San Marco a Venezia.

Pavimento in Resina

Pavimento ottenuto da un impasto di resina epossidica , graniglia di marmo sottile semina di marmo nelle varie granulometrie.

Levigatura meccanica e lucidatura finale.

Mosaico

I nostri mosaici sono realizzati interamente in opera.